I vincitori del Concorso Giardino Segreto dell’Anima

I vincitori del Concorso  Giardino Segreto dell’Anima

La Giuria del Concorso Nazionale di Poesia "…tra l'erbe e i fiori e a' freschi venti…”, Premio Giardino Segreto dell’Anima, presieduta dalla poetessa e scrittrice Sonia Giovannetti, e composta inoltre dal poeta e saggista Franco Campegiani, dalla poetessa Marzia Spinelli e dal biologo vegetale, esperto di parchi, giardini ed Orti Botanici Ugo Laneri, ha assegnato i seguenti premi, presso il Giardino Segreto dell’Anima in Tramonti:


Di viottoli e di vita di Angela Ambrosini
Città di Castello (PG) - 1a classificata

Quand’anche ciuffi di cielo
all’assedio del temporale
folgori di lento azzurrare
strappino all’ombra del sentiero,
non più lieve sarebbe, sai,
questo percorso di ciottoli
e fango appena franto da singulti
d’erba e fradicio di foglie.
S’addossa il piede a più salde
radici e allo steccato la mano
s’affida, proprio là dove
fra burrone e anfratto
fra serpe e serpe
annida e sgretola sogni
il buio e all’incompresa soglia
del giorno si scioglie la boscaglia.
Poi, ecco, dal fondo degli sterpi,
una bacca rompe rossa la
gocciolante ressa di spine.
E lacera la mente.

Per riannodare l’eterna domanda di Daniela Basti
Chieti - 2a classificata

Ha un suono differente oggi il respiro
dei gerani affacciati alle finestre,
danza col canto che diffonde in giro
la rosa persa dentro un prato alpestre.

Una limonaia dona un sospiro
ai frutti tesi sopra nuove lestre
e un’ortensia si ammanta di zaffiro
tra i viottoli fiorenti di ginestre.

Noi, giardini accesi di luci e spine,
di cespugli inebrianti di lavanda,
di virgulti e di sterpi senza fine.

Noi, api e farfalle in una scorribanda,
a impollinare l’anima più affine,
per riannodare l’eterna domanda.

Bevendo rose asperse di Rita Stanzione
Roccapiemonte (SA) - 3a classificata

E’ quell’abbandonarsi
umano alla natura
a far dei sensi intarsi
di sottigliezze fotografiche

Così il tocco alla rosa
derma e velluto
a trattenere il sale della notte
Così la spina è disarmata
del vezzoso raggiro

E petali le labbra, a respirare
il miele dei pistilli
acre dolcezza
da cambiar sesso e colore
alle mosche accanite
al filo di scirocco

Bandi

I Luoghi

I Patrocini